Best Stage

BEST STAGE

Ogni anno la Repubblica degli Stagisti (www.repubblicadeglistagisti.it) organizza un evento (Best Stage), durante il quale premia le aziende che si sono particolarmente distinte per alcuni aspetti della loro policy verso i giovani. L'AwaRDS 2016 (calcolato su dati 2015) per il “miglior rimborso spese” è andato a Everis, una multinazionale della consulenza, che offre ai suoi stagisti una indennità mensile di 1.000 euro al mese oltre a buoni pasto e notebook (anche per gli stagisti curriculari, ovvero gli studenti universitari per i quali la legge non imporrebbe obbligo di compenso). L’azienda ha attivato 85 stage su 531 dipendenti. Un riconoscimento è andato anche alle imprese che hanno superato il 90% di assunzioni post stage. Oltre a Everis, si tratta di Bip (209 stage su 932 dipendenti), Marsh (53 su 767 ), Mercer (5 su 57), Spindox (60 su 417) e Assioma.net (7 su 132).

 

GARANZIA GIOVANI

Uno su tre fra i partecipanti al programma Garanzia Giovani trova lavoro ad un mese dalla conclusione del percorso. Lo rivela il “Rapporto sulla Garanzia Giovani in Italia” dell’Isfol. Garanzia Giovani è stato avviato dal ministero del Lavoro l’1 maggio 2014 ed è finalizzato, in particolare, a favorire l’occupabilità dei cosiddetti Neet, i giovani tra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano. L’indagine ha rivelato che un terzo ha trovato lavoro dopo un mese, il 40% dopo tre e il 43% dopo sei. In riferimento al tirocinio, ovvero la misura più utilizzata del programma, circa il 36,6% di coloro che lo hanno completato entro il 31 marzo 2016 risulta avere al 30 aprile 2016 un rapporto di lavoro alle dipendenze. In un caso su cinque il datore di lavoro ha usufruito di un bonus occupazionale. I giovani si sono avvicinati alle opportunità offerte da Garanzia Giovani in primo luogo grazie al “passa parola” tra amici, parenti e conoscenti (39%), poi attraverso centri per l’impiego, agenzie per il lavoro e centri per l’orientamento e il lavoro (24%). Rilevante è il ruolo di web, social network e dei media (19,4%). Al 31 marzo 2016 i giovani avviati a un intervento di politica attiva sono stati 265.444 (di cui oltre 194mila hanno concluso il percorso).

 

Twitter Facebook