L'attestato di prestazione energetica

La certificazione energetica nel nostro Paese debutta nel 2005 con la pubblicazione del d.lgs. 192/2005.

In ordine di tempo, le ultime modifiche al decreto sono state apportate dal decreto legge 63/2013 che ha introdotto l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) in luogo dell’Attestato di Certificazione Energetica (ACE).

Entrambi gli attestati identificano il consumo annuale di energia di un edificio fornendo un’informazione immediata al cittadino relativamente all’aspetto energetico di un’abitazione.

Si rammentano i quattro obblighi in materia di certificazione energetica:

 

1. Obbligo di dotazione. In buona sostanza significa che gli edifici devono avere la certificazione energetica, a prescindere dal fatto che ci sia un atto di trasferimento di proprietà o una locazione.

2. Obbligo di allegazione. All’atto di trasferimento del fabbricato occorre allegare l’APE.

3. Obbligo di consegna. L’APE va consegnato all’acquirente o al conduttore (in caso di contratto di locazione).

4. Obbligo di informativa. Le informazioni rilevanti circa le prestazioni energetiche dell’edificio vanno comunicate all’acquirente o al conduttore.

Twitter Facebook